RASSEGNA STAMPA: DOMENICA CLASSICA, "L'UNGHERIA APERTA ALLE CULTURE DEL MONDO", L'arte musicale ungherese degli autori nazionali e di altri paesi - SALA UMBERTO (RM) 16 DICEMBRE 2018

DOMENICA CLASSICA 2018-2019 

 

DIRETTORE ARTISTICO LORENZO PORTA DEL LUNGO 

 S A L A UMBERTO

VIA DELLA MERCEDE, 50 

16 DICEMBRE 2018, ORE 11

  

“L’UNGHERIA APERTA ALLE CULTURE DEL MONDO”

L’arte musicale ungherese degli autori nazionali e di altri paesi

 

LINK EVENTO

COMUNICATO STAMPA

SPAZI.BLOGSPOT

USCITE ON-LINE

INCONTRO CON I MUSICISTI BIBLIOTECA VILLA LEOPARDI

 

 

Clicca ai link seguenti per ascoltare alcune esecuzioni degli artisti!

SCORSO CONCERTO:
J.S. BACH 1685-1750 dalla Suite n.3 in do maggiore per viola Preludio (11 febbraio 2018-Il canto femminile europeo)

PROVE CONCERTO
Danze Ungheresi prove concerto:

Bartok prove concerto 2
Prove concerto 3:
LEZIONE CONCERTO:
Danze Ungheresi
Kodàly

https://bit.ly/2LgEfsU 

 

 

I brani dei compositori romantici in programma, Schubert Popper, si basano sulla conoscenza del repertorio dei violinisti zingari "di cittá" che ispirarono nel fine '800 anche F. Liszt facendo conoscere la musica ungherese in tutta l'Europa. Le composizioni di Farkas, Ligeti, Kodály e Bartók invece sono del XX secolo ispirate dalla musica folk tradizionale. Canzoni e danze sono state raccolte e catalogate da Kodály e Bartók dalla "sorgente pura" dei villaggi remoti, spesso isolati per secoli. Gioia, dolore, ribellione, desiderio di libertá sono le sensazioni che si sprigionano attraverso melodie meravigliose e ritmi di danze frenetiche.