Diversità nell'uguaglianza: una utopia possibile. Convegno di tre pomeriggi, 29 aprile, 6 e 20 maggio 2016. L'Associazione Amore e Psiche, insieme ad altre, si propone di affrontare il retroterra culturale che condiziona il rapporto interumano.

L'Associazione Culturale Amore e Psiche, insieme alle altre organizzatrici, riprende il filo dell'incontro del 2014 "Quando l'amore... non è amore. Quale cultura contro la violenza ", per approfondire il retroterra culturale che condiziona il rapporto interumano, in particolare il rapporto uomo/donna e adulti/bambini e adolescenti e troppo spesso lo perverte in un rapporto di sfruttamento e distruzione materiale e psicologica.

La realtà attuale delle migrazioni "forzate" che coinvolge donne, uomini e minori che, entrando nel nostro mondo, provocano da parte della nostra cultura e società una reazione spesso molto violenta, ci obbliga a considerare, oltre la violenza visibile della evidente distruttività fisica, anche quella invisibile che si esercita con la negazione dell'identità, fino all'annullamento della umanità stessa di molti esseri umani.

Il convegno vuole fornire nuovi strumenti culturali ed indicazioni per efficaci cambiamenti e raccontare esperienze positive già operanti.

Convinti come siamo che vedere ed accettare nel diverso la originaria uguaglianza della nascita umana, permette il rapporto naturalmente non violento con l'altro, unica speranza di realizzazione umana.

6 Marzo, 2016 - 11:00

Suono e Immagine Classica
Concerto al Teatro Sala Umberto di Roma

Eventi recenti

L'Associazione Culturale Amore e Psiche, insieme alle altre organizzatrici, riprende il filo dell'incontro del 2014 "Quando l'amore... non è amore. Quale cultura contro la violenza ", per approfondire il retroterra culturale che condiziona il rapporto interumano, in particolare il rapporto uomo/donna e adulti/bambini e adolescenti e troppo spesso lo perverte in un rapporto di sfruttamento e distruzione materiale e psicologica.

Focus Progetti

I nostri sostenitori